gio
8
set '16

La Pira e Zaccagnini

lapira_odi Pierluigi Castagnetti

di prossima pubblicazione in libro della Editrice “Stadium” di Roma, dal titolo: La Pira e Zaccagnini

Tra i due c’era sicuramente una certa “affinità elettiva”. Le loro anime hanno continuato a dialogare anche nei lunghi periodi in cui non hanno avuto molte occasioni di incontro, al punto che, quando si rivedevano, era come se non avessero mai smesso di frequentarsi.
Zaccagnini ammirava in La Pira la profonda esperienza spirituale, e La Pira in Zaccagnini la capacità di tradurre nel linguaggio della politica la stessa confidenza con la Parola.
Visionari erano, ognuno a modo suo, entrambi.
Gli amici frequentati in politica erano più o meno gli stessi: Dossetti, Fanfani e Moro.

mar
6
set '16

Il valore e l’attualità dell’impegno nelle istituzioni. Mino Martinazzoli: una testimonianza esemplare.

martinazzolidi Pierluigi Castagnetti

Brescia, 06 settembre 2016

Ricordo in occasione del V° anniversario dalla scomparsa, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella

Non è la prima volta in questi cinque anni che mi capita di ricordare Mino Martinazzoli qui a Brescia, e sempre l’ho fatto con una certa circospezione, perché qui ci sono i suoi amici più cari che lo conoscevano meglio di me e perchè questa città è considerata a ragione la capitale di quel cattolicesimo democratico che ha avuto nei Montini, nei Bazoli,  nei Trebeschi, in Teresio Olivelli, nel sindaco Boni, in Franco Salvi e da ultimo Martinazzoli i suoi esponenti di punta.
Ma oggi sono ancora più imbarazzato a parlarne di fronte a Lei,

mer
31
ago '16

Il centenario di Moro

MTE5NTU2MzE2MzIyOTU2ODExdi Pierluigi Castagnetti

da “Appunti”, n° 05/2016

Moro, a cent’anni dalla nascita e a trentotto dalla morte, continua a intrigarci.
Non certo per l’attualità della sua politica, troppa acqua è passata sotto i ponti, troppi cambiamenti nel mondo, troppo diversa da quei tempi è diventata la realtà dei partiti e del modo di intendere e fare la politica. Certo, possiamo trovare nella sua sconfinata produzione di scritti e discorsi “pezzi” facilmente trasportabili nel presente per sostenere tesi che ci stanno a cuore, ma non è esercizio utile e rispettoso della verità storica.
A me pare invece che a intrigarci sia fondamentalmente lui,

mar
2
ago '16

A proposito del terrorismo islamita

terrorismodi Pierluigi Castagnetti

da l’Unità del 02 agosto 2016

Il Papa, per grazia di Dio, fa il Papa. Ma non supplisce le responsabilità della politica. Ancora una volta, di ritorno da Cracovia, ci ha ricordato giustamente che l’attuale terrorismo non può essere configurato come una guerra di religione. Domenica scorsa poi la presenza di diverse centinaia di islamici alle messe cattoliche, in Francia e in Italia, è stata utile a confermarlo. E’ vero che la maggioranza dei mussulmani presenti in questi due paesi non  vi ha partecipato, ma è stato importante – non solo sotto il profilo simbolico – affermare che i “diversamente” credenti non sono “infedeli” da combattere e abbattere.
Non è la religione islamica che ha ispirato i tanti clamorosi e drammatici attentati

dom
13
mar '16

A 38 anni da Via Fani

imagesdi Pierluigi Castagnetti

Roma, 16 marzo 2016

Sono passati 38 anni dalla strage di Via Fani in cui vennero assassinati cinque uomini della scorta e catturato Aldo Moro, allora presidente della DC e principale protagonista nella ideazione e costruzione di quel processo di solidarietà nazionale che vedeva coinvolti la DC e il PCI. Eppure ancora tante cose debbono essere chiarite.
Sergio Flamigni ha fatto uscire da poco il suo nono libro sull’argomento (Patto di omertà, Kaos editore), mentre il parlamento ha recentemente varato una relazione approvata all’unanimità sul primo anno dei lavori della speciale Commissione istituita nel 2014.