gio
16
feb '17

Rompere sarebbe da irresponsabili

Pd-bandiere-e1457984989858intervista di Angelo Picariello

da Avvenire del 16 febbraio 2017

Tanti amici mi chiamano sconfortati. Si rischia di spaccare un partito che è un bene comune nel panorama già disperante del la politica italiana. nalia ha bisogno di responsabilità, una scissione sarebbe incomprensibile e irresponsabile. Bisogna mettere il naso fuori dalla porta, vedere quel che accade nel mondo. I rischi che corre l’Europa…».
È preoccupato Pierluigi Castagnetti, ultimo segretario del Partito popolare, vicino da sempre a Sergio Mattarella, ma anche sostenitore di Matteo Renzi.
«Pesano i suoi errori – ora dice -. La sua baldanza indisponente, l’autostima esagerata, ma soprattutto la difficoltà ad ascoltare, a dialogare, coinvolgere».

gio
12
gen '17

Dossetti Vice Segretario

piazzamaggioredi Pierluigi Castagnetti

Bologna, 12 gennaio 2017

Convegno in occasione del XX° anniversario di Giuseppe Dossetti alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Voglio esprimere anch’io, signor Presidente della Repubblica, la mia gratitudine per la sua presenza oggi, che rende giusto omaggio a una delle maggiori personalità italiane della seconda metà del secolo scorso, e sono grato al prof. Melloni per avermi proposto di illustrare l’originalità del suo apporto alla politica in senso stretto. Quando si parla del Dossetti politico, infatti, si è soliti soffermarsi sul suo rilevante apporto all’Assemblea Costituente piuttosto che su quello non meno importante alla costruzione concreta degli strumenti e degli obiettivi, sia sul piano nazionale che

ven
18
nov '16

Giuseppe Dossetti e la revisione della seconda parte della Costituzione

Giuseppe_Dossettidi Pierluigi Castagnetti

Reggio Emilia, 17 novembre 2016

Giuseppe Dossetti tenne il 26 aprile 1995 presso l’Università di Parma il suo ultimo discorso sui temi della Costituzione, nel quale, a proposito della revisione della seconda parte della Costituzione, disse:
“10. Un altro oggetto di riforme necessarie e possibili, è la revisione dell’attuale bicameralismo perfetto che ha sinora impedito una legiferazione tempestiva ed efficace, e insieme ha concorso ad ostacolare un corretto rapporto Parlamento-Governo.
Si sta creando un’opinione abbastanza comune che vorrebbe passare dalle attuali due Camere, con funzione legislativa paritaria e con omogenea rappresentatività, a un sistema che preveda la trasformazione del Senato in Camera delle Regioni,

ven
4
nov '16

Vi racconto la mia amica Tina

images-1intervista di Francesco Anfossi

da Famiglia Cristiana, 04 novembre 2016

L’onorevole del Pd Pierluigi Castagnetti vanta una lunga amicizia con Tina Anselmi. “E’ vero, l’ho conosciuta da vicino. Sono stato segretario della Dc Emilia Romagna ai tempi della Commissione P2 e dovetti occuparmi del caso di alcuni deputati coinvolti della lista di Gelli. Credo di essere stato uno degli ultimi ad andare a trovarla, nella sua casa di Castelfranco Veneto. Ero andata a trovarla dopo l’elezione di Sergio Mattarella”.
Onorevole Castagnetti,chi era Tina Anselmi?
“La cosa che ricordo di Tina era la normalità del coraggio in politica. In politica, quella vera, occorre anche il coraggio per muoversi rompendo consuetudini, tabù, convenzioni e  convenienze.

lun
17
ott '16

Stefano Bazoli, Vivrò

copdi Pierluigi Castagnetti

Roma, Istituto Sturzo, 17 ottobre 2016

Presentazione libro “Vivrò” – Ed. Morcelliana – insieme a Giorgio Napolitano, Andrea Riccardi e Ferruccio De Bortoli

Vorrei inizialmente esprimere un apprezzamento a Maurizio Ciampa per lo stile elegante con cui è stato scritto questo volume, per le ricerche, che immagino laboriose, che hanno prodotto una documentazione spesso inedita e per l’intelligente lettura storica che ha saputo farne.
La figura di Stefano Bazoli, poco conosciuta per tante ragioni fuori dal perimetro di Brescia, esce con forza in tutta la sua originalità.
Pur sapendo che in questa occasione ci è chiesto di ragionare sulla sua biografia politica, non vorrei rinunciare alla possibilità di esprimere